Frasi sull’ubriachezza: aforismi, citazioni

Frasi sull'ubriachezza
Frasi sull'ubriachezza

Citazioni, aforismi e frasi sull’ubriachezza, ovvero su quella condizione momentanea in cui un individuo è alterato nel comportamento a causa di un’eccessiva assunzione di bevande alcoliche, il cui abuso, diventando abituale, si traduce nel vizio del bere.

Citazioni sull’ubriachezza

– La gente cerca la felicità come un ubriaco cerca casa sua: non riesce a trovarla ma sa che esiste. (Voltaire)

– Se non avessi un po’ di forza di volontà sarei un ubriacone di prima classe. (Ernest Henry Shackleton)

– L’ubriachezza, per esempio, è un suicidio temporaneo; la felicità che arreca è puramente negativa, una sosta momentanea dell’infelicità. (Bertrand Russell)

– Aspettare rende altrettanto desolati, ma al tempo stesso ubriaca. (Ernst Bloch)

– Entrai in camera mia e mi sdraiai sul letto. Il letto salpò e io mi rizzai a sedere e guardai la parete per farlo smettere. (Ernest Hemingway)

– Non rilevava altro che una risata ansiosa che fiammeggiava ubriaca di gioventù negli occhi ravvicinati, nella lunga mascella, nella lunga bocca in attesa. (Jack Kerouac)

– Ho dovuto smettere di bere, perché mi ero stancato di svegliarmi in auto mentre andavo a 120 all’ora. (Richard Pryor)

– Scrivo nei caffè, col rischio di passare per un ubriacone, e difatti lo sarei forse diventato se le potenti repubbliche non colpissero col dazio, crudelmente, gli alcool consolatori. (Georges Bernanos)

– Quando ci si sveglia da una sbornia, il mondo non sembra più tanto coerente. (Fredric Brown)

– Non pensavo che la faccia di una donna potesse ubriacare. (Jack London)

– Non bere mai perché ne hai bisogno, poiché questo è un atto razionale che ti porta dritto alla morte e all’inferno. Ma bevi perché non ne hai bisogno, poiché questo è un atto irrazionale e l’antica salute del mondo. (GK Chesterton)

– Non bisogna costringersi a un’opera, bisogna solo dire qualcosa che si possa bisbigliare all’orecchio di un ubriaco o di un morente. (Emil Cioran)

– Stavo contemplando la vita attraverso le melanconiche brume delle conseguenze di una sbornia. (Raymond Chandler)

– Il suo interesse nei confronti di tutti era così assolutamente illimitato che era come l’impulso irrefrenabile di un ubriaco di correre e ricominciare da zero, sfiancare il mondo, baciare le fondamenta del mondo. (Jack Kerouac)

– Bevi perché sei felice, ma mai perché sei triste. Non bere mai quando non farlo ti rende infelice, o sarai come il bevitore di gin dal volto tetro dei bassifondi; ma se bevi quando saresti felice anche senza bere sarai come l’allegro contadino italiano. (GK Chesterton)

– Non è facile essere sempre ubriachi, lo sarebbero tutti se fosse facile. (George R.R.Martin)

– Ingiuria un assente chi litiga con un ubriaco! (Publilio Siro)

– Ci sono più vecchi ubriaconi che vecchi dottori. (Benjamin Franklin)

– E’ un grande vantaggio non bere in un ambiente di forti bevitori. Riesci a trattenere la lingua, e inoltre puoi scegliere il momento dei tuoi piccoli peccatucci quando gli altri sono così ciechi da non vedere o da non curarsene. (Francis Scott Fitzgerald)

– Mio padre era conosciuto come l’ubriacone della citta. Voglio dire, nella maggioranza dei casi non è cosi terribile, ma noi abitavamo a New York! (Henny Youngman)

– Dalla nascita alla morte, la vita è ben corta. Io la allungo zigzagando. (Claude Aveline)

– Sono un gallese, sono un ubriacone, e amo il genere umano, specialmente la parte femminile. (Dylan Thomas)

– Fai sempre da sobrio ciò che hai detto di voler fare da ubriaco. Questo ti insegnerà a tenere la bocca chiusa. (Ernest Hemingway)

– Nessuno di noi pensava più alla musica. Ricordo che ogni singolo giorno ero fatto o ubriaco. (Ozzy Osbourne)

– L’uomo, giacché è ragionevole, si deve ubriacare: il meglio della vita è l’ebbrezza. (Lord Byron)

– Sono rimasto ubriaco per almeno una settimana, e allora pensai che mi avrebbe reso sobrio il fatto di sedermi in una biblioteca. (Francis Scott Fitzgerald)

– Non pensavo che la faccia di una donna potesse ubriacare. (Jack London)

– Quando sono ubriaco, sulla scena eseguo senza precisione dei movimenti che solo la precisione giustifica e cado nell’errore più penoso che un clown possa fare: rido delle mie stesse trovate. (Heinrich Boll)

– Tra gli ubriachi vuoi tu solo rimaner sobrio? Qual è la conseguenza? Che sembrerai loro ubriaco. (Christoph Martin Wieland)

– Con le etichette delle bottiglie non ci si ubriaca né ci si disseta. (Paul Valery)

– L’importante è che gli ubriachi dalla felicità non diventino sobri. (Vladimir Kolechitsky)

– Erano ubriachi dall’adolescenza, alimentati dall’avidità e si sentivano come volassero più in alto degli aquiloni. (Jordan Belfort)

– Il problema di alcune persone è che quando non sono ubriache, sono sobrie. (William Butler Yeats)

– Le masse pensano che l’ubriachezza, la stupidità e l’immoralità debbano essere loro proprietà privata, e che se uno di noi si rende ridicolo è come se andasse a caccia di frodo nelle loro riserve. (Oscar Wilde)

– L’entusiasmo non è altro che ubriachezza morale. (Lord Byron)

– C’era una certa benignità nell’ubriachezza: c’era quell’indescrivibile splendore che essa recava, simile ai ricordi di serate effimere e svanite. (Francis Scott Fitzgerald)

Aforismi sull’ubriachezza

– E’ assurdo il detto popolare che vuole un uomo trasformato dall’ubriachezza; al contrario, i più sono trasformati dalla sobrietà. (Thomas de Quincey)

– L’entusiasmo non è altro che ubriachezza morale. (Lord Byron)

– Conosco certi che sono perpetuamente ubriachi di libri, come altri di whisky o di religione. (Henry Louis Mencken)

– Quello che sta nel cuore del sobrio è sulla lingua dell’ubriaco. (Plutarco)

– A volte scrivo da sobrio e correggo ubriaco, a volte scrivo ubriaco e correggo da sobrio. (Dylan Thomas)

– E’ bene, nella vita come ad un banchetto, non alzarsi né assetati né ubriachi. (Aristotele)

– Un uomo che si rende ridicolo quando è ubriaco non possiede l’arte dell’ubriacarsi. (Samuel Johnson)

– Ero troppo ubriaco per lamentarmi: sentivo solo il morso e la tristezza selvaggia di un’altra buona cosa persa per sempre. (Charles Bukowski)

– C’era una certa benignità nell’ubriachezza: c’era quell’indescrivibile splendore che essa recava, simile ai ricordi di serate effimere e svanite. (Francis Scott Fitzgerald)

– La gente di solito usa le statistiche come un ubriaco i lampioni: più per sostegno che per illuminazione. (Mark Twain)

– L’ubriachezza eccita e porta alla luce tutti i vizi, togliendo quel senso di pudore che costituisce un freno agli istinti cattivi. (Lucio Anneo Seneca)

– Per quale motivo, quando aveva bevuto, credeva sempre che nessuno potesse capirlo? Forse perché in quei momenti venivano a galla cose sepolte nel profondo del suo animo, che egli stesso ignorava o voleva ignorare nella vita di tutti i giorni, e di cui era sorpreso e spaventato. (Georges Simenon)

– Non fidarti mai di chi beve ma rifiuta di ubriacarsi. Costoro temono qualcosa che gli giace in fondo all’animo. (James Crumley)

– Io non ho mai le idee così chiare come quando ho bevuto. (Alexandre Dumas, padre)

– Non punire i servi sotto l’effetto del vino: altrimenti, sembrerai comportarti in modo sconveniente a causa dell’ubriachezza. (Cleobulo)

– Perché l’uomo sia ragionevole deve essere ubriaco. (Lord Byron)

– Quando vedete un uomo ubriaco, dovreste dire in cuor vostro: «Forse cercava di fuggire da qualcosa di ancor più orrendo. (Kahlil Gibran)

– Il caffè è una bevanda che mette a dormire una persona quando non è ubriaca. (Alphonse Allais)

– L’alcolismo mina l’uomo. Lo rende inabile a vivere coscientemente la propria vita. (Jack London)

– Nessun animale ha mai inventato una cosa brutta come l’ubriachezza o bella come un drink. (Gilbert Keith Chesterton)

– Ha l’aria di uno che ci ha dato dentro per tutta la vita con il vino da quattro soldi. (Fred Vargas)

– Le masse pensano che l’ubriachezza, la stupidità e l’immoralità debbano essere loro proprietà privata, e che se uno di noi si rende ridicolo è come se andasse a caccia di frodo nelle loro riserve. (Oscar Wilde)

– Bacco: divinità di comodo, inventata dagli antichi come scusa per ubriacarsi. (Ambrose Bierce)

– Poiché l’uomo è ragionevole deve bere; stato divino dell’esistenza è l’ebbrezza, nella gloria, nell’uva, nell’amore e nell’oro affonda la speranza di uomini e nazioni. (Lord Byron)

– Nella mia Top 40 delle cose peggiori della vita c’è volare con i postumi di una sbornia. (Richard Brautigan)

– Tu bevi vino per ubriacarti; io lo bevo perché mi renda sobrio da quell’altro vino. (Khalil Gibran)

– La noia ha creato più giocatori dell’avarizia, più ubriachi della sete, e forse più suicidi della disperazione. (Charles Caleb Colton)

– Con voialtri si riesce a parlare solo se avete bevuto. Non avete dentro un briciolo di vita, di desiderio, di fuoco. Siete imbalsamati nella noia come in un bozzolo bagnato. (Ryszard Kapuscinski)

– Sono rimasto ubriaco per almeno una settimana, e allora pensai che mi avrebbe reso sobrio il fatto di sedermi in una biblioteca. (Francis Scott Fitzgerald)

– Quello che sta nel cuore del sobrio è sulla lingua dell’ubriaco. (Plutarco)

– Gli uomini bevono per dimenticare. Se nelle loro vite non vi fossero spettri, l’ubriachezza non sarebbe per loro più piacevole della sobrietà. (Bertrand Russell)

– Bacco: divinità di comodo, inventata dagli antichi come scusa per ubriacarsi. (Ambrose Gwinnett Bierce)

– Non sei ubriaco se ci si può sdraiare sul pavimento senza aggrapparsi. (Dean Martin)

– C’era una certa benignità nell’ubriachezza: c’era quell’indescrivibile splendore che essa recava, simile ai ricordi di serate effimere e svanite. (Francis Scott Key Fitzgerald)

– Nonostante mi divertissi come sempre, lei era un pensiero fisso per me, non c’era notte da ubriaco né da sobrio in cui non la pensassi. (Charles Bukowski)

– L’uomo, giacché è ragionevole, si deve ubriacare: il meglio della vita è l’ebbrezza. (Lord Byron)

Frasi sull’ubriachezza

– E’ meglio nascondere l’ignoranza, ma è difficile farlo quando ci rilassiamo col vino. (Eraclito)

– Trovo che l’alcol, assunto in dosi adeguate, provochi tutti i sintomi dell’ubriachezza. (Oscar Wilde)

– Quando si è ubriachi si dice la verità, e nessuno ci crede. (Françoise Sagan)

– L’ubriachezza è una vera sepoltura dello spirito dell’uomo, e del suo discernimento. (Geoffrey Chaucer)

– Ci sono due cose che un uomo non può nascondere: quando è ubriaco e quando è innamorato. (Antifonte)

– Non fidarti di una buona idea se non sopravvive ai postumi di una sbornia. (Jimmy Breslin)

– La trovai sdraiata sul letto nel suo vestito a fiori bella come una notte di giugno e ubriaca come una scimmia. (Francis Scott Fitzgerald)

– Non credo nella durata, credo soltanto negli attimi! E neppure in quelli credo veramente! Credo nell’ebbrezza, poiché so che essa è un inganno infame. (Peter Altenberg)

– E’ bene, nella vita come ad un banchetto, non alzarsi né assetati né ubriachi. (Aristotele)

– La vita ha il suo lato sobrio e il suo lato brillante; dipende da noi scegliere quello che più ci piace. (Samuel Smiles)

– Trovo che l’alcol assunto in dosi adeguate procuri tutti gli effetti dell’ubriachezza. (Oscar Wilde)

– E’ meglio nascondere l’ignoranza, ma è difficile farlo quando ci rilassiamo col vino. (Eraclito)

– E’ ora di ubriacarsi! Per non essere gli schiavi martirizzati del Tempo, ubriacatevi, ubriacatevi sempre! Di vino, di poesia o di virtù, come vi pare. (Charles Baudelaire)

– I vapori del vino mi fermentavano nelle vene: era uno di quei momenti d’ebbrezza in cui tutto ciò che vedi e senti, ti parla dell’amante. (Alfred De Musset)

– L’ubriachezza ha il volto di un angelo, il cuore di un poeta e il corpo di un maiale. (Carlos Saavedra Weise)

– Il problema con il mondo è che tutti gli altri sono indietro di qualche drink. (Humphrey Bogart)

– L’unico modo per liberarsi dalla depressione cosmica è essere ubriachi. (Arthur Schopenhauer)

– Nessuna legge, per quanto rigorosa, può fare il pigro attivo, il dissipatore previdente o l’ubriaco sobrio. (Samuel Smiles)

– L’ubriachezza è una vera sepoltura dello spirito dell’uomo, e del suo discernimento. (Geoffrey Chaucer)

– Il problema di alcune persone è che quando non sono ubriache, sono sobrie. (William Butler Yeats)

– La capacità introspettiva dell’ubriachezza rivela la natura segreta di tutta l’esistenza, ma per un attimo brevissimo e fuggevole. (Frans Eemil Sillanpaa)

– In alcuni bar, il servizio è così lento, che non riesci ad ubriacarti. (Simon Carmiggelt)

– Un uomo intelligente a volte è costretto a ubriacarsi per passare il tempo tra gli idioti. (Ernest Hemingway)

– Smaltì la sbronza, rinsavì e divenne stupido. Si ubriacò, scimunì e divenne intelligente. (Fedor Michajlovic Dostoevskij)

– Il problema con il mondo è che tutti gli altri sono indietro di qualche drink. (Humphrey Bogart)

– Nessuno si è mai veramente sentito felice nel presente, a meno che non fosse ubriaco. (Arthur Schopenhauer)

– Sotto l’effetto dell’alcol l’adulto ritorna un bambino, che prova il piacere di pensare liberamente come vuole senza dover fare attenzione alla costrizione della logica. (Sigmund Freud)

– Lasci una luce accesa, perché anche se torneremo con gli occhi accesi di allegria, saremo accecati dai fumi dell’alcol! (Simon Pegg)

– Mi basta un solo bicchierino per ubriacarmi. Il problema è che non mi ricordo se è il trentesimo o il quarantesimo. (George Burns)

– Chi è dedito all’alcool può ubriacarsi tre volte al mese, se succede più frequentemente sua è la colpa. Ubriacarsi due volte al mese andrebbe meglio, una soltanto sarebbe degna di lode. Ma cosa c’è di meglio del non bere affatto? D’altronde, esiste un uomo del genere? (Gengis Khan)

– Non esiste il diavolo. E’ solo dio quando è ubriaco. (Tom Waits)

– L’ultima volta che l’ho visto era ubriaco fradicio, gli occhi bruciati dall’alcool. Ogni volta che portava la bottiglia alla bocca, non era lui che la beveva: era la bottiglia che gli beveva il cervello. (Will Sampson)

– Niente fa apparire una donna più carina che tre cocktail dentro un uomo. (Leopold Fechtner)

– Il vino mi spinge, il vino folle, che fa cantare anche l’uomo più saggio e lo fa ridere mollemente e lo costringe a danzare, e tira fuori parola, che sta meglio non detta. (Omero)

– Il vero carattere di un uomo viene fuori quando è ubriaco. (Charlie Chaplin)

– L’unico modo per liberarsi dalla depressione cosmica è essere ubriachi. (Arthur Schopenhauer)

– Smaltì la sbronza, rinsavì e divenne stupido. Si ubriacò, scimunì e divenne intelligente. (Fedor Dostoevskij)

– La trovai sdraiata sul letto nel suo vestito a fiori bella come una notte di giugno e ubriaca come una scimmia. (Francis Scott Key Fitzgerald)

– L’ubriachezza non è altro che volontaria follia. (Lucio Anneo Seneca)